Testimonianze

FEUILLES 2 copia

 

AA2

 

AA3

 

La giornata invitava a stare all’aperto, farlo con quaderno e penna l’ha resa ancora più speciale. Scrivere degli alberi avendoli tutt’attorno è ancora più motivante. Le idee, gli stimoli, oltre che da Anne-Lise, giungevano anche dall’ambiente, attraverso tutti gli organi di senso. Questa prima esperienza di scrittura fuori dalle abituali quattro mura m’ha fatto nascere la voglia di provare nuovi ambienti.

Ornella 1

AA4

Un grazie di cuore per il bel sabato passato in mezzo al bosco. Vivendo già in un villaggio in mezzo alla campagna, mi ha fatto piacere di aver passato una giornata in gruppo, giornata che rifarei ancora.

Bruno

Bruno

A me è piaciuta molto questa esperienza, mi si è aperta una finestra di sentimenti, armonia e avvicinamento verso la natura. 

Ornella 2

CHANTAL

Avventura. Esperienza ?

Un momento di relax per me. Senza sapere cosa poteva essere, ero curiosa di vedere e sentire cosa proponeva Anne-Lise.

Grazie a te per questo momento, e a voi che avete partecipato. Per me è stato una mattinata dove mi sono lasciata prendere dalla natura, dal suo fascino. Il tempo è “volato” molto di più di quello che potevo immaginare.

Con quello che ci è stato proposto, il tempo è sempre stato troppo corto per scrivere un testo con un inizio e una fine.

E l’ultimo momento, sono “stata presa” dagli alberi, ero con loro e non c’era più ne penna, ne carta, ne parole da scrivere.

Era un semplice “sto bene dove sono adesso !”.


Grazie a te Anne-Lise e a voi tutti partecipanti.

Chantal

 

SCRIVERE AL MUSEO – 19.5.2018 – Museo Castello San Materno di Ascona, nell’ambito della mostra “Marianne Werefkin ospite al Castello”.

 

SONY DSC

SONY DSC

L’esperienza vissuta confrontandomi con i quadri dell’artista Marianne Wereffkin è stata emozionalmente molto intensa.

nel vissuto dei suoi dipinti e nell’energia che emanavano, ha fatto risuonare in me tematiche esistenziali profonde.

Questo ardente coinvolgimento mi ha portata a confrontarmi e a esprimere in modo autentico quello che scaturiva dal mio essere .

Ho veramente percepito la pesantezza del suo vissuto attraverso i colori piuttosto oscuri. La presenza di un piccolo lume di lanterna fanno comunque presagire che dalle profondità dell’anima emergesse un raggio di speranza e di fiducia verso una nuova dimensione del vivere.

Renata – Atelier scrivere al museo del 19.5.2018

SONY DSC
GRAZIE ai collaboratori del museo Castello San Materno di Ascona per averci dato l’opportunità di ritrovarsi per scrivere vicino alle opere della pittrice Marianne Werefkin.

L’atelier di scrittura creativa è stata un’esperienza molto interessante, divertente ed emozionante che consiglio vivamente.

Che piacere lasciar correre il pennino sul foglio bianco e quanta  meraviglia nell’ascolto delle nostre creazioni!

Molti complimenti a te, cara Annelise, che hai gestito il gruppo con molta professionalità, competenza e simpatia.

Claudia – 2.5.2018

groupe bilingue

È da qualche anno che so che dentro di me c’è diversa creatività e questa mi ha aiutato a coltivare ancora di più l’autostima, quindi quando un’amica mi ha detto che c’era un corso di scrittura ma soprattutto con la parola finale, creativa, mi sono buttata nell’avventura, anche perché non si doveva neanche guardare l’ortografia dato che ai tempi della scuola era un incubo… quella matita rossa, per segnalare degli “orrori” chi se la scordava?!

Quindi in poche parole mi sono sorpresa e ho trovato bene anche di poter leggere a “viva voce” davanti alle mie compagne e all’animatrice. Il mio scritto (a dire la verità qualche volta inventavo qualche parola che non mi piaceva sull’istante) invece per conto mio, a casa, grazie allo stimolo della scrittura creativa, ho fatto un quadro dove ho potuto raccontare il vissuto di esso e una semi poesia di un vissuto molto intenso a un corso di rilassamento nell’acqua (OBA).Quindi posso dire con tutta serenità che la scrittura sarà un mezzo in più per arricchire la creatività mia in generale ad esempio nell’affiancare ai miei quadri e come esprimere le mie idee, emozioni ad altri.

Grazia – 29.4.2018

Miroir3

A dire il vero mi sono iscritta a questo atelier non tanto perché stessi cercando un’attività di questo tipo, ma per fare un favore ad una cara amica. Non sapevo bene che cosa aspettarmi ed ero quindi un po’ spaventata all’idea di dover scrivere per tre ore… Mi sono però piacevolmente sorpresa quando mi sono ritrovata al termine del primo incontro a dirmi « È già finito? » Gli stimoli ricevuti dall’animatrice hanno fatto sì che la mia penna scorresse sul foglio molto spontaneamente, senza nessuna fatica e i ricordi o la fantasia uscissero senza che nemmeno me ne accorgessi trasformandosi in parole. Leggere le mie produzioni senza il timore di essere giudicata ed ascoltare quelle degli altri senza nessun pensiero critico, risulta rilassante e piacevole. Non per niente questo è stato il primo di altri incontri, che oltretutto m’hanno permesso di fare nuove conoscenze. Sono sempre uscita da questi momenti con il sorriso e la sensazione d’aver utilizzato bene il mio tempo, facendo qualcosa di diverso e piacevole per me stessa.

Ornella – 28.4.2018

plume

Pensando alla scrittura creativa percepisco un’apertura del cuore.

È come un richiamo della mia anima a qualcosa che mi è affine, che mi appartiene.

Per me scrivere è sempre stato il mezzo che mi ha permesso di entrare in una relazione più intima con me stessa . Attraverso la scrittura riesco a confrontarmi con le mie parti più nascoste.

E qui, in questo laboratorio di “scrittura creativa” inizio a sperimentare un nuovo approccio.

Ogni volta è una sorpresa!   Ogni volta è una scoperta di nuove opportunità interessanti e stimolanti:

dal creare versi poetici attraverso poche parole, all’imparare a scrivere brevi testi con obiettivi specifici partendo da spunti diversi.

Due laboratori di sperimentazione, due esperienze positive che mi offrono l’opportunità di mettermi in gioco in un contesto nuovo e con persone nuove.

Scopro che anche in questo modo posso andare a far vibrare delle corde dell’anima che hanno così la possibilità di far affiorare memorie ed emozioni profonde.

Il confronto con i testi delle compagne è pure un’esperienza arricchente, perché amplia gli orizzonti e favorisce una condivisione costruttiva.

Renata – 3.4.2018

palmier

Le idee di Anne-Lise per stimolare il flusso creativo ai suoi laboratori di scrittura sono inesauribili e sono stato sorpreso dalla loro efficacia. Anne-Lise presta inoltre molta attenzione ai luoghi e all’atmosfera in cui si svolgono gli atelier, per cui anche le persone più timide si trovano avvolte in un ambiente che le incoraggia a scrivere liberamente, senza temere giudizi e dando sfogo a una creatività che in alcuni casi forse nemmeno sospettavano di possedere.

Sándor – 3.4.2018

Visc.1.