Italiano

I cani abbaiano

I cani abbaiano e la carovana del sonno se ne va. Neanche la poesia del ricordo del film La carica dei cento e uno riesce a consolarmi. Perché questi animali aspettano la tranquillità della notte per dare sfogo alla loro aggressività? Forse devono scaricare per gli essere umani… Mi impressiona quanto i Nepalesi, vivendo e spostandosi sempre nella folla, sono gente che non dimostrano mai un segno di aggressività. Hanno una capacità del vivere assieme talmente all’opposto dell’egocentrismo occidentale che capisco perché la filosofia buddista sta ispirando così tante persone alla ricerca del Nirvana.

hdrpl

Italiano

Il segreto del sonno

Forse la cosa più complicata quando si arriva in un paese con una cultura così diversa è riuscire a regolare il sonno. Stamattina, sono stata svegliata alle 03.45 da un’orchestra che sfilava nella strada. Siccome non ho ancora potuto parlare con nessuno, non so bene cosa significa questo rito. Pioveva, dietro all’orchestra c’era tantissima gente, tutti protetti da un poncho per la pioggia o con l’ombrello. Dopo un po’ ho sentito che il rumore si spostava dall’altra parte della casa, allora sono uscita sulla terrazza e ho visto che entravano nel tempio (stupa) sotto casa. All’entrata lanciavano qualcosa su un piccolo fuoco, c’è chi suonava la campana, si spostavano in fila lungo le ruote della preghiera. Poi uscivano dallo stupa ed entravano in una casa, dove sparivano per un po’ prima di uscire da un’altra porta. La fila di gente era molto lunga. Adesso il cielo si schiarisce, la giornata rischia di essere lunga…

Orange

Italiano

Trekking nella città…

Quarto giorno in Nepal e neanche una goccia d’acqua… che fortuna, io che mi ero preparata al peggio…

Oggi, i miei allievi essendo in viaggio in Cina, ho già una giornata libera. Allora stamattina sono partita in giro per la città. Non sono arrivata dove volevo , ma ho scoperto Durbar Square, l’antico Palazzo Reale di Patan, un incredibile concentrazione di templi. Il punto negativo è che dopo essermi rilassata in questo luogo mitico, non trovavo più la mia strada. In più, avevo dimenticato di prendere l’indirizzo, quindi non potevo neanche chiedere la mia strada, non ricordando come si chiama la zona dove abito. Quindi, ho fatto avanti e indietro nelle strade finché ho trovato quella giusta. E se scrivo adesso, significa che, per fortuna, alla fine ho ritrovato la mia porta…

Kat.11

Italiano

Giorno G meno 2

Alcuni giorni fa osservavo da più vicino la bandiera del paese chi mi accoglierà fra poco – una mezza luna con il sole. Sembra un invito a scoprire l’unità, nonostante la dualità, per vivere insieme in pace. Forse è anche questo la magia del tramonto… e queste ultime sere c’è stato un vero spettacolo.

coucher