Italiano

Om Mani Padme Hum

Perla

O diamante

Fiore di loto

Come un respiro celeste

Compassione

Bodnath

Italiano

Le preghiere volano nel cielo blu

Due vecchie signore si siedono accanto a me sulla panchina. Osservo il fascino delle alte vette sul viso abbronzato e marcato dal tempo di quella vicino a me. È bellissima. Vestita con una camicetta di seta viola, su cui indossa un lungo abito nero e un grembiule di tessitura i cui colori mi ricordano le tinte luminose delle Ande peruviane. Al dito un anello turchese. Ai suoi piedi le scarpe da ginnastica raccontano il lungo cammino. La luce nei suoi occhi rivela la giovinezza della sua anima.

Bodnath3

Italiano

Martedì 29 ottobre

Martedì 29 ottobre – Il quarto giorno è dedicato all’animale da tiro, il bue. In questo giorno, i Newari eseguono il Mha Puja, l’offerta che celebra l’essenza di ogni persona, purifica e rafforza l’anima.

Questa mattina, prima di colazione osservo la lezione di danza dei monachi. Iniziano all’alba quando sorge il sole. Sembra che anche Scooty faccia parte dello spettacolo.

Poi vado a colazione pensando che forse oggi è il giorno in cui inizierò ad apprezzare il tè tibetano al burro salato. I miei occhi cadono su un cartello all’entrata della grande sala da pranzo:

If you are still searching for that one person who will change your life, take a look in the mirror.

Schermata 2019-11-02 alle 18.29.48

Italiano

Domenica 27 ottobre : Kukur Tihar

Domenica 27 ottobre : Kukur Tihar, è dedicato al culto dei cani, agenti di Yama, guardiani delle porte della morte, a cui offriamo dolciumi e corone di fiori.oznorTO

La colazione è servita alle 07.00 con lo stesso cerimoniale di ieri. Mi siedo accanto ad una giovane e simpatica Italiana conosciuta ieri sera. Mi fa piacere chiacchierare con lei e ritrovare la spontaneità di una lingua che non parlo più da quando sono partita dalla Svizzera.

Menu: lo stesso pane di ieri, non proprio cotto ma mi piace, e un piatto di fagioli rossi con cipolle e qualche pezzo di patate. Non ho mai avuto problemi a mangiare salato al mattino, ma la bevanda, che pensavo fosse tè con latte, è molto più difficile da inghiottire. Dopo un sorso, mi dico, peccato, non ce la faccio. Quando decido di non bere, i miei occhi cadono sul cartello:

If you think of wasting food think of someone who has nothing to eat.

Vedo alcuni dei giovani monaci che hanno già mangiato tutto e leccano il loro piatto. Faccio un respiro profondo e mi dico: « Forza, c’è la farò! ». Scoprirò dopo, da una giovane Americana, che era il famoso tè Tibetano al burro salato. Effettivamente sembra strano all’inizio, ma sarà già più facile berlo dalla seconda mattina.

Namo 2